Lasagne di Carnevale napoletane

2 Gen 2024

A Napoli, nel periodo delle feste di Carnevale, è obbligatorio preparare un ricco e gustoso primo piatto: le lasagne di Carnevale napoletane.

È un piatto che non può mai mancare sulle tavole delle famiglie napoletane in quanto, per tradizione, si dovrebbe mangiare almeno nel giorno di Martedì grasso, ma molti spostano il pranzo di Carnevale alla domenica precedente.

C’è chi prepara questo piatto il giorno prima, seguendo ricette di famiglia differenti. Ma la regola generale è solo una: latticini, come provola fresca o fiordilatte oppure ragù, polpettine di carne, ricotta e addirittura salame napoletano… Più ingredienti mettiamo al suo interno, più è saporita. Esistono anche tante varianti particolari come quella con i carciofi o con i funghi, quella vegana e tanto altro ancora.

Ognuno ha la propria lasagna, il proprio aneddoto, la propria ricetta, ma in qualsiasi modo si prepara la lasagna napoletana sarà sempre buonissima. Vediamo insieme una delle ricette tradizionali, immergendoci nelle tradizioni e nella bontà di questo piatto.

Origini e tradizioni della lasagna

Per realizzare un piatto delizioso, partiamo dalle sue origini e tradizioni. Le origini della lasagna sono infatti contese da sempre tra due città: a rivendicarne i natali sono infatti sia Napoli sia Bologna.

La prima forma di lasagna appare nell’antica Roma con il nome di Laganon: una sfoglia di pasta che veniva talvolta intervallata da strati di carne.

Nel 1400 circa arrivò a Bologna, per diventare più simile a come la conosciamo oggi in quanto fu integrato il formaggio e le sfoglie di grano furono sostituite con quelle di pasta all’uovo.

Successivamente, la lasagna giunse a Napoli e fu completata con la salsa al pomodoro, diventando così il piatto simbolo dell’Italia che tutti conosciamo.

Tuttavia, esistono delle differenze tra la versione Emiliana e quella Napoletana: se infatti quest’ultima è condita con ricotta, polpettine, uova sode e latticini, la prima omette questi ingredienti e li sostituisce con la besciamella.

Adesso non ci resta che provare la ricetta delle lasagne di Carnevale napoletane.

Lasagne di Carnevale napoletane

Il piatto tipico di Carnevale, realizzato con diversi ingredienti tra cui il fiordilatte o la provola (o entrambi su diversi strati), il concentrato di pomodoro, le uova, le polpettine o i pezzettini di carne macinata e ovviamente il ragù.

Nonostante non si conosca la vera motivazione della tradizione delle lasagne di Carnevale napoletane, la scelta di prepararle potrebbe essere legata al desiderio di condividere un pasto sostanzioso e festivo con la famiglia e gli amici.

Il Carnevale infatti è un periodo in cui molte persone amano condividere pasti speciali e piatti tradizionali della propria regione o famiglia. Quindi, se nella tua tradizione o nella tua famiglia la lasagna è un piatto apprezzato durante il Carnevale, allora perché non prepararla?

Ingredienti

  • 1 kg sfoglie di lasagna
  • 1 kg di passata di pomodoro
  • 500 g ricotta
  • 500 g provola o fior di latte
  • 500 g carne macinata
  • 500 g tracchiolelle
  • 4 uova medie
  • 2 cipolle medie
  • 1 carota
  • 1 sedano
  • q.b. sale
  • q.b. olio extravergine d’oliva

Preparazione

La prima cosa che occorre fare è il ragù, che spesso viene preparato addirittura il giorno prima. Per realizzarlo occorre far rosolare costine e salsicce di maiale con un trito di cipolla e sedano, sfumare con del vino rosso e aggiungere poi il sugo di pomodoro. Una volta cotto, separate la carne dal sugo e mescolare a quest’ultimo un po’ di ricotta. Se non volete cimentarvi in una lunga preparazione del ragù, potete usare la passata di pomodoro.

Va poi preparato un impasto a base di carne. Si inizia quindi facendo soffriggere in una padella la cipolla, per poi versare i pezzetti di carne macinata, come il nostro macinato Forma Carni. Lasciate cuocere il tutto per qualche minuto a fiamma alta con del vino.

C’è anche chi, al posto della carne macinata, inserisce le polpettine, o entrambi. Dopo aver fatto soffriggere la carne si abbassa la fiamma e si versa la passata di pomodoro, il basilico e il sale e si fa cuocere tutto per un’oretta. Intanto, cuocete anche le uova in modo da ottenerle sode.

Successivamente, su una grande pirofila si stende sul fondo la salsa e si mette un primo strato di lasagne spargendo sopra le fettine di latticini, assieme alla salsa, alla ricotta, la carne macinata o le polpettine e i pezzetti di salsicce tagliate, le uova sode a fettine sottili, il salame e una spolverata di pepe. Dopo il primo strato ricoprite con altra salsa e le altre lasagne e continuate con uno strato di ingredienti e uno strato di lasagne fino ad arrivare al bordo.

Terminate con uno strato di sfoglia ricoperta da sugo al pomodoro o ragù e formaggio. Poi si inforna tutto nel forno già caldo tra 180/200° C e si fa cuocere tutto per circa 25-30 minuti, finché la superficie non si colorisce e forma una crosticina.

Ricordatevi che quando la lasagna è cotta e si toglie dal forno bisogna farla riposare per una decina di minuti prima di servirla.

RICETTE & CONSIGLI

Biscotti con strutto al posto del burro

In questo articolo spiegheremo come fare dei biscotti con strutto al posto del burro, ideali per una golosa merenda o per accompagnare il caffè o tè.

Carne cruda alla piemontese

La carne cruda alla piemontese è una ricetta della tradizione che può essere servita come antipasto, leggero, ricco di sapore e sofisticato. La ricetta originale piemontese prevede che la carne sia battuta al coltello, cioè tagliata senza l’impiego di macchinari e senza riscaldarla.

Filetto di maiale alla griglia

Il filetto di maiale alla griglia è un secondo piatto magro e semplice da realizzare anche per chi non è esperto in cucina. Richiede però una particolare attenzione nella cottura perché altrimenti rischia di diventare asciutto e stopposo.

Insalata di carne cruda

L’insalata di carne cruda è una deliziosa e raffinata pietanza, realizzata con pochissimi ingredienti. Perfetta sia come antipasto che come secondo piatto, vi stupirà per il perfetto equilibrio tra la morbidezza della carne cruda e la vivacità dei condimenti freschi e genuini.

News Aziendali

È online il nuovo sito

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Nuova immagine per Forma Carni

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Forma, il BBQ dell’estate

Arriva l’estate. E con l’estate arriva la voglia di stare all’aperto, anche per pranzo o a cena. I Barbeque si accendono e le occasioni si moltiplicano, perché niente è più buono e coinvolgente di una bella grigliata in compagnia della famiglia o degli amici, nel...

WordPress Lightbox