Quanto tempo ci vuole per scongelare la carne?

11 Dic 2023

Congelare la carne è sicuramente la scelta migliore e più comoda per conservarla più a lungo, avere sempre a disposizione qualcosa da cucinare per degli ospiti a sorpresa e per non dover uscire a fare la spesa ogni volta.

Tuttavia, è uno degli alimenti che vanno trattati con maggiore attenzione quando si parla di scongelamento: non solo bisogna fare attenzione a conservarla correttamente, ma anche a scongelarla per evitare di rovinarla.

Una volta tolta dal freezer, quanto tempo ci vuole per scongelare la carne? A cosa bisogna fare attenzione quando la si scongela?

In questa guida noi di Forma Carni vi diamo tutte le indicazioni e tanti utili consigli per scongelare correttamente la carne, così da evitare la formazione di batteri e mantenere inalterate le sue proprietà nutritive.

Perché fare attenzione a scongelare la carne?

Scongelare la carne in modo sicuro è importante per prevenire il rischio di contaminazione batterica e, quindi, per garantire che il cibo sia sicuro da consumare.

Quando la carne viene scongelata a temperature non sicure, infatti, potenziali batteri possono proliferare rapidamente, causando diverse malattie se il cibo non è maneggiato o cucinato correttamente.

Uno dei consigli più importanti da seguire è quello di evitare scongelamenti multipli: ogni volta che si scongela e si ricongela la carne, si aumenta il rischio di contaminazione e deterioramento della qualità del cibo. È perciò meglio scongelare solo la quantità di carne che si prevede di utilizzare!

Inoltre, è meglio evitare di farla scongelare a temperatura ambiente: la “zona di pericolo” per la crescita batterica è compresa, infatti, tra i 4°C e i 60°C. Quando la carne si trova in questa gamma di temperature, i batteri possono moltiplicarsi rapidamente. Scongelare a temperatura ambiente o in acqua tiepida può far entrare la carne in questa zona di pericolo.

Adesso che sappiamo a cosa fare attenzione, vediamo quanto tempo serve per scongelare la carne e quali sono i metodi più utilizzati.

Quanto tempo serve per scongelare la carne

Il tempo necessario per scongelare la carne dipende da diversi fattori, come il metodo di scongelamento e la dimensione della carne.

Dimensione e spessore della carne

Pezzi più grandi di carne richiederanno più tempo per scongelarsi rispetto a quelli più piccoli. Lo stesso vale per la tipologia, la densità e la composizione della carne: ad esempio, la carne macinata si scongela più velocemente rispetto a un pezzo intero di carne.

Metodo di scongelamento

Per scongelare la carne si possono utilizzare diversi metodi: alcuni consentono di ottenere uno scongelamento più rapido, altri sono molto più lenti: ad esempio, il frigorifero può richiedere diverse ore o addirittura un giorno intero, mentre il microonde può scongelare rapidamente, ma richiede maggiori attenzioni.

Vediamo meglio quanto ci vuole a seconda dei vari metodi di scongelamento della carne!

Dal freezer al frigo

Il modo più semplice e anche più sicuro per scongelare la carne è sicuramente quello di passare dal freezer al frigorifero e aspettare. Questo metodo consente, infatti, uno scongelamento uniforme e sicuro.

La temperatura del frigorifero consente di riportare i cibi al loro stato naturale in modo graduale. I tempi di scongelamento, però, sono piuttosto lunghi: ci vorranno dalle 12 alle 24 ore, a seconda delle dimensioni del pezzo di carne da scongelare. Se si tratta di poche fettine, potrebbero bastarne anche 4 o 5 ore.

Utilizzando questo metodo potete conservarla in frigo per 3-5 giorni al massimo (se si tratta di manzo, maiale, agnello o vitello).

Prima di cuocerla, assicuratevi che sia effettivamente scongelata infilzandola con una forchetta o un forchettone: se al centro è ancora dura, significa che manca ancora un po’ di tempo.

Nonostante richieda molto tempo, questo metodo lascia inalterate le caratteristiche organolettiche della carne, evitando di surriscaldarla troppo e di rovinarla. Ma, se non abbiamo abbastanza tempo, esistono altri trucchetti che possiamo usare.

In microonde o al forno

Se avete fretta di scongelare la carne potete optare per il forno a microonde che, grazie alla sua tecnologia, è particolarmente indicato per scongelarla.

Togliete la carne dalla sua confezione, posizionatela su un piatto adatto alla cottura in microonde e mettetela nel microonde selezionando la funzione defrost o scongelamento. Se utilizzate questa funzione per portare a temperatura ambiente grandi porzioni di un alimento, usate prima per alcuni minuti una potenza del forno alta, poi passate a una media per altrettanti minuti e alla bassa potenza verso la fine.

A metà del tempo, il forno probabilmente suonerà: dovete allora girare la carne per consentire di terminare lo scongelamento anche sull’altro lato.

Solitamente bastano diversi minuti e si può utilizzare anche il forno se dispone dell’opzione defrost, ma è molto importante fare attenzione a non cuocere accidentalmente la carne durante il processo di scongelamento.

Per eseguire questa operazione nel modo giusto è comunque importante utilizzare i programmi preimpostati o seguire le indicazioni presenti sul manuale di istruzioni in merito a potenza e tempi.

Acqua fredda: quanto ci vuole per scongelare

Per i piccoli pezzi di carne si utilizza anche il metodo dell’acqua fredda, che dovrebbe permetterci di ottenere i risultati sperati in circa 1-2 ore.

Questo metodo è veloce, ma va utilizzato solo se dovete utilizzare la carne immediatamente, in quanto quest’ultima viene esposta ad una temperatura superiore a quella ideale di conservazione e potrebbe portare alla proliferazione dei batteri.

Pertanto, il nostro consiglio è quello di utilizzare il metodo del frigo, per scongelare la carne nel migliore dei modi.

Adesso non vi resta che preparare un piatto delizioso con i nostri prodotti Forma Carni!

RICETTE & CONSIGLI

Biscotti con strutto al posto del burro

In questo articolo spiegheremo come fare dei biscotti con strutto al posto del burro, ideali per una golosa merenda o per accompagnare il caffè o tè.

Carne cruda alla piemontese

La carne cruda alla piemontese è una ricetta della tradizione che può essere servita come antipasto, leggero, ricco di sapore e sofisticato. La ricetta originale piemontese prevede che la carne sia battuta al coltello, cioè tagliata senza l’impiego di macchinari e senza riscaldarla.

Filetto di maiale alla griglia

Il filetto di maiale alla griglia è un secondo piatto magro e semplice da realizzare anche per chi non è esperto in cucina. Richiede però una particolare attenzione nella cottura perché altrimenti rischia di diventare asciutto e stopposo.

Insalata di carne cruda

L’insalata di carne cruda è una deliziosa e raffinata pietanza, realizzata con pochissimi ingredienti. Perfetta sia come antipasto che come secondo piatto, vi stupirà per il perfetto equilibrio tra la morbidezza della carne cruda e la vivacità dei condimenti freschi e genuini.

News Aziendali

È online il nuovo sito

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Nuova immagine per Forma Carni

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Forma, il BBQ dell’estate

Arriva l’estate. E con l’estate arriva la voglia di stare all’aperto, anche per pranzo o a cena. I Barbeque si accendono e le occasioni si moltiplicano, perché niente è più buono e coinvolgente di una bella grigliata in compagnia della famiglia o degli amici, nel...

WordPress Lightbox