Come ammorbidire la carne con il latte

14 Nov 2022

Che la carne risulti dura al termine della cottura è un problema abbastanza diffuso, specialmente se la cottura non è avvenuta in maniera corretta o se non si è acquistata carne buona. Delle volte, tale inconveniente potrebbe verificarsi anche con carne di ottima qualità, come ad esempio quella a marchio Forma.

Per fortuna, il problema è facilmente risolvibile. Vi sono numerosi trucchetti che consentono di rendere la carne più tenera e gustosa: in particolare oggi scopriremo come ammorbidire la carne con il latte.

Il metodo della nonna: come ammorbidire la carne con il latte

Vediamo come ammorbidire la carne con il latte: questo tipo di marinatura vanta di numerosi benefici, ad esempio il fatto che le caratteristiche organolettiche non vengono alterate e la naturale consistenza della carne resta invariata. Nel caso in cui non abbiate del latte in frigorifero potrete adoperare anche un derivato come lo yogurt.

Il latte ed i derivati sono infatti in grado di rompere le fibre muscolari della carne, ammorbidendo il collagene e rendendo in questo modo la carne tenera e deliziosa. Sarà sufficiente immergere le fettine di carne nel latte per circa 20 minuti per poi procedere alla cottura, rigorosamente a fuoco lento.

La carne cotta dopo essere stata marinata nel latte diventa talmente tenera da essere ottima anche il giorno seguente!

Altri metodi per ammorbidire la carne

Abbiamo visto come ammorbidire la carne con il latte, ma questo non è sicuramente l’unico metodo capace di rendere la carne tenera e morbida. Vediamo ora altri 5 metodi per assicurarvi che la vostra carne abbia, al termine della cottura, una consistenza perfetta.

Sale

Un ottimo modo per ammorbidire la carne consiste nel cospargere la bistecca su ambo i lati con del sale grosso e lasciarla così a riposare da una a 24 ore (più la carne rimarrà sotto sale, più sarà tenera a fine cottura). In questo modo verrà eliminata dalla carne l’acqua in eccesso, mentre sarà conservato il suo contenuto di grasso e proteine.

Prima di procedere con la cottura ricordatevi di risciacquare per bene la bistecca e di asciugarla con della carta assorbente.

Perché questo metodi funzioni al meglio è necessario che la bistecca abbia almeno 4 centrimetri di spessore.

Cottura lenta

Un altro metodo che dà ottimi risultati è quello di cuocere la carne in padella a fuoco lento. Cuocendo la carne a fuoco basso si darà al tessuto connettivo (causa principale della durezza della carne) il tempo di sciogliersi, ottenendo così una carne tenerissima e di facile masticazione.

Per evitare che durante la cottura in padella la carne si secchi, un semplice trucco è quello di bagnare la carne con dell’acqua o del vino ogni volta che risulti asciutta: è dunque indispensabile tenere la carne sott’occhio per l’intero tempo di cottura.

Battitura

Un altro metodo molto semplice per rendere la carne morbida consiste nell’utilizzare un batticarne.

Posizionate la bistecca fra due fogli di pellicola trasparente da cucina e battete ripetutamente con l’attrezzo (senza punte) in modo da rompere sue le fibre. Battete partendo dal centro della bistecca verso il suo esterno.

Se non possedete un batticarne potete compiere lo stesso lavoro utilizzando la mano: battete con forza e decisione dall’interno della fettina verso l’esterno utilizzando il carpo.

Se avete intenzione di impanare o friggere la fettina, battetela su entrambi i lati con un batticarne dotato di punte. Questo metodo è consigliabile unicamente nel caso in cui vogliate friggere o impanare e non qualora voleste semplicemente cuocere la carne in padella o sulla griglia.

Marinatura acida

La marinatura acida è consigliabile sono per i tagli di carne sottili.

Preparate una marinatura a base di aceto e succo di limone e lasciatevi marinare la carne per tutta la notte: in questo modo le fibre muscolari si romperanno e la fettina risulterà bella tenera.

È importante tenere ben presente che la marinatura acida, a differenza del latte, insaporisce la carne: per questo motivo questo metodo non è sempre adatto e tendenzialmente viene utilizzato per la preparazione delle cotolette, dove il sapore della carne si percepisce di meno.

Bicarbonato

Infine, l’ultimo trucco è quello di utilizzare il bicarbonato: si utilizza durante la cottura ed intenerisce la carne senza modificarne il sapore.

Procedete come d’abitudine alla cottura della carne e, una volta giunti ad un terzo della cottura, versatevi sopra del bicarbonato: come dose considerate circa un cucchino di bicarbonato ogni 500g di carne.

Se optate per questo metodo è però importante tenere in considerazione che il bicarbonato reagisce con gli altri ingredienti, come ad esempio il sugo di pomodoro, formando delle bolle e schizzando. Insomma, rischierete di sporcare la cucina ma il risultato sarà un’ottimo pezzo di carne tenera.

RICETTE & CONSIGLI

Ricetta fregola e salsiccia

La fregola con salsiccia è un gustosissimo primo piatto tipico della tradizione gastronomica della Sardegna, che si prepara con un formato di pasta di semola molto conosciuto e tra i più antichi dell’Isola: la fregola sarda. Questo particolare formato di pasta è...

Ricetta sugo con salsiccia

Il sugo con salsiccia è un condimento saporito e sostanzioso, ottimo per realizzare un indimenticabile primo piatto di pasta: meglio se si tratta di tagliatelle o tortiglioni, ma può andar bene anche con le classiche pennette o per condire una squisita pasta al forno...

Ricetta lenticchie e salsiccia

La ricetta lenticchie e salsiccia è un piatto tipico della tradizione contadina, completo e sostanzioso che non tramonta mai. Non stiamo parlando di una cena raffinata o un pranzo da preparare al volo, ma di un piatto unico che richiede lunghe cotture…e con l’obbligo...

Ricetta funghi e salsiccia

La ricetta funghi e salsiccia è tra le più apprezzate durante la stagione autunnale, quando iniziano le scampagnate alla ricerca di funghi porcini e champignon! Un grande classico a cui non si può rinunciare, soprattutto in quelle serate più fresche, quando c’è...

News Aziendali

È online il nuovo sito

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Nuova immagine per Forma Carni

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Forma, il BBQ dell’estate

Arriva l’estate. E con l’estate arriva la voglia di stare all’aperto, anche per pranzo o a cena. I Barbeque si accendono e le occasioni si moltiplicano, perché niente è più buono e coinvolgente di una bella grigliata in compagnia della famiglia o degli amici, nel...

WordPress Video Lightbox