Quale carne contiene lattosio?

5 Gen 2021

L’intolleranza al lattosio è tra le patologie più comuni e diffuse e chi ne è affetto spesso soffre di fastidiosi disturbi gastrointestinali. Per stare meglio, è consigliabile evitare gli alimenti che contengono il lattosio. Ma quali sono quelli che possono essere consumati senza problemi?

Spesso si pensa che siano il latte e i suoi derivati ad essere evitati, ma ci sono tanti altri alimenti che consumiamo abitualmente, come quelli ricchi di fibre, ma anche carne e salumi. Tra questi alcuni contengono il lattosio e sarebbe bene farne a meno se si ha un’intolleranza grave.

Vediamo insieme quali sono!

Come riconoscere l’intolleranza al lattosio

L’intolleranza al lattosio è tra le più comuni delle intolleranze alimentari: riguarda più della metà della popolazione mondiale ed è causata dalla mancanza dell’enzima lattasi. Questo enzima provvede a scindere il lattosio nel glucosio e nel galattosio, i due zuccheri più semplici di cui si compone. Un processo necessario per una corretta digestione del latte vaccino e di tutti i suoi derivati.

Gli intolleranti al lattosio, quindi, possono accusare sintomi di varia entità, che cambiano da persona a persona. Questo perché il lattosio, non digerito, permane nell’intestino crasso subendo un processo di fermentazione da parte della flora batterica e aumentando quindi la produzione di gas.

L’intolleranza al lattosio può avere un’origine genetica e manifestarsi sin da bambini oppure può svilupparsi in età adulta. Una soluzione efficace è sicuramente quella di modificare la propria dieta alimentare, eliminando oppure riducendo gli apporti di lattosio, prendendo anche in considerazione l’uso di integratori di lattasi in commercio.

In ogni caso, chi soffre di questo disturbo deve fare molta attenzione a cosa mangia, poiché il lattosio non si trova soltanto nei prodotti derivati dal latte, come burro, panna e formaggi freschi, ma in tanti altri alimenti, tra cui la carne.

Quale carne contiene lattosio?

La carne è un alimento essenziale per il nostro organismo in quanto fornisce le “proteine nobili”, che contengono tutti gli amminoacidi essenziali per un corretto funzionamento del nostro organismo.

La carne bovina e gli hamburger

Non tutti sanno, però, che si possono trovare delle tracce di lattosio nella carne bovina, quindi di manzo, vitello, agnello e capretto. E questo non perché il lattosio è contenuto nella carne in sé, ma perché viene aggiunto dalle aziende come conservante durante la lavorazione.

Questo procedimento consente di prolungare la scadenza del prodotto, perciò più è lunga la scadenza, maggiore è la probabilità che contenga lattosio. Tra questi, ci sono anche gli hamburger, che contengono lattosio in grandi quantità e, più in generale, nelle carni dei panini fast-food.

Bisogna fare maggiormente attenzione, quindi, ai cibi precotti e alimenti industriali, che la maggior parte delle volte contengono additivi alimentari.

Rivolgersi al proprio macellaio di fiducia può essere la soluzione migliore: la carne, se consumata fresca e a breve dalla macellazione, è senza dubbio più sana e non soggetta all’aggiunta di conservanti.

I salumi

Il lattosio è utilizzato anche nella produzione di alcuni salumi, sempre come conservante. Tra questi, il prosciutto cotto è quello che contiene più lattosio. Ma anche il salame e le salsicce ne contengono in certe quantità, così come la coppa, la mortadella, lo strutto e i wurstel di suino.

Questo perché il lattosio mantiene la carne morbida e aggiunge gusto all’alimento. Si può trovare anche nelle carni bianche, come nel tacchino (in particolare la fesa di tacchino) e nel pollo al forno (come la galatina di pollo), venduti come affettati.

Tra i salumi che, invece, non vengono trattati col lattosio ci sono: il prosciutto crudo, la pancetta e la bresaola, sia di manzo che di cavallo, e possono quindi essere consumati senza problemi!

In ogni caso, è sempre una buona abitudine controllare l’etichetta degli ingredienti e verificare che i salumi acquistati non contengano lattosio per scegliere liberamente quali prodotti consumare.

RICETTE & CONSIGLI

Ricetta fregola e salsiccia

La fregola con salsiccia è un gustosissimo primo piatto tipico della tradizione gastronomica della Sardegna, che si prepara con un formato di pasta di semola molto conosciuto e tra i più antichi dell’Isola: la fregola sarda. Questo particolare formato di pasta è...

Ricetta sugo con salsiccia

Il sugo con salsiccia è un condimento saporito e sostanzioso, ottimo per realizzare un indimenticabile primo piatto di pasta: meglio se si tratta di tagliatelle o tortiglioni, ma può andar bene anche con le classiche pennette o per condire una squisita pasta al forno...

Ricetta lenticchie e salsiccia

La ricetta lenticchie e salsiccia è un piatto tipico della tradizione contadina, completo e sostanzioso che non tramonta mai. Non stiamo parlando di una cena raffinata o un pranzo da preparare al volo, ma di un piatto unico che richiede lunghe cotture…e con l’obbligo...

Ricetta funghi e salsiccia

La ricetta funghi e salsiccia è tra le più apprezzate durante la stagione autunnale, quando iniziano le scampagnate alla ricerca di funghi porcini e champignon! Un grande classico a cui non si può rinunciare, soprattutto in quelle serate più fresche, quando c’è...

News Aziendali

È online il nuovo sito

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Nuova immagine per Forma Carni

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Forma, il BBQ dell’estate

Arriva l’estate. E con l’estate arriva la voglia di stare all’aperto, anche per pranzo o a cena. I Barbeque si accendono e le occasioni si moltiplicano, perché niente è più buono e coinvolgente di una bella grigliata in compagnia della famiglia o degli amici, nel...

WordPress Video Lightbox