Come cucinare hamburger in padella

22 Mar 2023

Se vi state domandando come cucinare gli hamburger in padella in modo da ottenere un risultato eccellente, la risposta è seguire le tre semplici regole che elencheremo di sotto.

Ai tre cosigli che troverete di seguito ne aggiungiamo però subito un quarto: scegliere consapevolmente gli hamburger, assicurandovi che siano di primissima qualità. Gli hamburger Forma sono genuini, saporiti e gustosi. Potrete scegliere fra numerose varianti, fra cui l’hamburger di scottona sarda, di bovino biologico, di pecora, di salsiccia e tanti altri ancora.

Se invece non volete acquistare un hamburger già pronto, ma volete prepararlo a partire dalla carne macinata, nessun problema: a fine articolo abbiamo fornito le indicazioni necessarie per preparare degli ottimi hamburger fai-da-te! L’importante resta sempre scegliere con attenzione la materia prima e selezionare carne di prima qualità.

Ma torniamo al punto: ecco come cucinare gli hamburger in padella seguendo tre semplici regole!

Come cucinare gli hamburger in padella: 3 semplici regole

Ecco di seguito tre semplici, ma essenziali consigli per ottenere un risultato eccellente quando cuocete gli hamburger in padella.

Come noterete, il leitmotiv sta nella temperatura (della padella, della carne e di cottura). Sapevate che un fattore apparentemente tanto ingenuo può invece giocare un ruolo determinante?

La padella deve essere rovente

Cominciamo dalla temperatura della padella: questa deve essere assolutamente rovente. Posizionare gli hamburger su una padella ancora fredda o tiepida e sperare in un buon risultato porterà unicamente ad amare delusioni. Vi ritrovereste con molta probabilità con un pezzo di carne secco e molle, senza quella deliziosa crosticina che rende gli hamburger tanto invitanti.

Per prima cosa dovrete dunque riscaldare per bene la padella, in modo che diventi rovente: questo permetterà agli hamburger di formare una deliziosa crosticina in superficie, la quale a sua volta manterrà all’interno i succhi della carne. Il risultato sarà assicurato.

In questo caso si parla di reazione di Maillard: la padella rovente gioca un ruolo importante nel provocare una serie di reazioni che portano all’interazione fra gli zuccheri e le proteine della carne, la quale viene sigillata.

Lasciate che la padella si riscaldi a fiamma vivace dai 3 ai 5 minuti prima di versarvi sopra i vostri hamburger. Inoltre, dovete assicurarvi che la padella utilizzata sia adatta a mantenere una temperatura costante.

Non appena la padella sarà rovente (ve ne accorgerete posizionando la mano al di sopra, senza toccarla), posatevi sopra gli hamburger e lasciateli immobili per almeno un minuto, senza cercare di girarli. Poi potete abbassare leggermente la fiamma e procedere con la cottura.

La carne deve essere a temperatura ambiente

La seconda regola concerne invece la temperatura della carne: rigorosamente a temperatura ambiente. Vietato cuocere gli hamburger appena tolti dal frigorifero! Abbiamo appena compreso l’importanza di una padella rovente, ma posarvi sopra della carne fredda di frigorifero non farà altro che abbassarne la temperatura e rendere vano l’impegno del primo punto.

Gli hamburger devono essere a temperatura ambiente, questo vuol dire che dovrete toglierli dal frigorifero con sufficiente anticipo affinché raggiungano la temperatura ideale. Con quanto anticipo dovrete toglierli dal frigorifero dipenderà naturalmente dalla temperatura circostante e, dunque, dalla stagione in cui ci si trova. In estate sarà probabilmente sufficiente togliere gli hamburger dal frigo un’ora prima di cuocerli; d’inverno sarà necessario un tempo più lungo.

Ricordatevi di prestare attenzione a questo punto anche nel caso in cui abbiate appena acquistato gli hamburger! È possibile che dal macellaio o in generale nel negozio in cui li avete acquistati questi fossero sistemati nel banco frigo. Assicuratevi dunque che raggiungano una temperatura accettabile prima di cominciare a cuocerli.

Controllare la temperatura di cottura

Infine, il terzo punto concerne la temperatura di cottura. Per essere in grado di rispettare questo punto è chiaramente necessario possedere un termometro da cucina, strumento che ci permette di osservare quale sia la temperatura al cuore dell’hamburger durante la cottura dello stesso.

Osservare la temperatura di cottura vi consentirà di ottenere il risultato perfetto per i vostri gusti. Ecco alcune semplici indicazioni per ottenere un hamburger al sangue, medio o ben cotto quando questo è a base di carne bovina:

  • Al sangue: da 50°C a 55°C;
  • Media cottura: da 55°C a 65°C;
  • Ben cotto: da 66°C a 70°C.

Fate attenzione che il vostro hamburger non superi mai i 70°C. In caso contrario, la carne risulterà stopposa, secca e sicuramente troppo cotta. Ricordiamo, come abbiamo specificato poco sopra, che queste indicazioni sono valide solo nel caso in cui si tratti di carni bovine.

Nel caso in cui non possediate un termometro da cucina, potete comunque ottenere un ottimo risultato rispettando i seguenti tempi di cottura per lato:

  • Al sangue: circa 2 o 3 minuti per lato;
  • Media cottura: circa 4 minuti per lato;
  • Ben cotto: circa 5 minuti per lato.

Come fare gli hamburger in casa

Ora che abbiamo scoperto come cucinare gli hamburger in padella per ottenere un risultato eccellente, vediamo come preparare gli hamburger a casa partendo dalle materie prime. Di seguito proponiamo una ricetta facile e veloce, a base di carne di manzo, erbe aromatiche e parmigiano. Potete tuttavia rendere i vostri hamburger più sfiziosi aggiungendo altri ingredienti come qualche insaccato, ad esempio alcune fette di prosciutto crudo Forma Carni o un dei suoi numerosi salumi di qualità che Forma propone sul mercato.

Ingredienti per 4 persone

  • Carne di manzo macinata Forma 500 g
  • Parmigiano grattugiato 2 cucchiai
  • Erbe aromatiche (come origano, prezzemolo o basilico) q.b.
  • Sale fino q.b.

Ricetta

Per prima cosa dovete lavorare pazientemente la carne macinata dentro una ciotola capiente, utilizzando una spatola o anche le mani. Dopo averla ben lavorata per qualche minuto aggiungete il sale ed il parmigiano. Mescolate, possibilmente con le mani, in modo da far amalgamare per bene tutti gli ingredienti. Utilizzare le mani è essenziale per ottenere un impasto più morbido.

Tritate finemente le erbe aromatiche che avete scelto e aggiungetele all’impasto, continuando ad impastare e mischiare per bene.

Ora dividete l’impasto in 4 parti uguali: ogni parte dovrebbe avere un peso di circa 125 g. Formate delle palline con ciascuna delle quattro porzioni e poi schiacciatele dando loro la tipica forma di hamburger. Per questa operazione potete utilizzare l’attrezzo apposito oppure un coppapasta il cui diametro sia pari a circa 10 o 12 cm. Per aiutarvi potete utilizzare anche della pellicola da cucina, in modo che la carne non si attacchi agli attrezzi.

Ora non vi resta che cuocere i vostri hamburger secondo le tre regole spiegate in precedenza oppure conservarli per cuocerli in un secondo momento. Nel caso in cui vogliate congelare i vostri hamburger, un consiglio è quello di separarli con della carta da forno.

RICETTE & CONSIGLI

Filetto di maiale alla griglia

Il filetto di maiale alla griglia è un secondo piatto magro e semplice da realizzare anche per chi non è esperto in cucina. Richiede però una particolare attenzione nella cottura perché altrimenti rischia di diventare asciutto e stopposo.

Insalata di carne cruda

L’insalata di carne cruda è una deliziosa e raffinata pietanza, realizzata con pochissimi ingredienti. Perfetta sia come antipasto che come secondo piatto, vi stupirà per il perfetto equilibrio tra la morbidezza della carne cruda e la vivacità dei condimenti freschi e genuini.

Tortillas ripiene di carne

Le tortillas sono un piatto tipico della cucina messicana che si possono farcire con vari ingredienti come carne, verdure o pesce. Prepararle è molto semplice e mangiarle con le mani è d’obbligo!

News Aziendali

È online il nuovo sito

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Nuova immagine per Forma Carni

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Forma, il BBQ dell’estate

Arriva l’estate. E con l’estate arriva la voglia di stare all’aperto, anche per pranzo o a cena. I Barbeque si accendono e le occasioni si moltiplicano, perché niente è più buono e coinvolgente di una bella grigliata in compagnia della famiglia o degli amici, nel...

WordPress Lightbox