Cous cous di carne

8 Nov 2023

Un alimento ricco, gustoso e versatile, il più conosciuto della cucina nordafricana e che contiene le stesse proprietà nutritive della pasta ma con meno calorie: il cous cous può essere un perfetto alleato per mantenersi in forma senza rinunciare ai piaceri della tavola.

Infatti, oltre che buono sono diversi i benefici del cous cous per la salute: non contiene colesterolo e contribuisce al buon funzionamento dell’intestino.

A rendere questo piatto a base di semola grossa e saporita ancora più buono è proprio il suo condimento! Il cous cous di carne è una delle tante varianti di questo piatto: scopriamo tutti gli ingredienti necessari e la procedura per prepararlo.

Quale carne scegliere per il cous cous?

È possibile scegliere tra diverse tipologie di carne per dare vita a un cous cous degno di tale nome.

La carne di pollo è un’ottima scelta perché rimane estremamente tenera, digeribile e una delle carni bianche più apprezzate dagli sportivi.

Per dare vita a un piatto unico sano e nutriente che, oltre a soddisfare la fame, delizia il palato con sapori speziati è possibile scegliere anche la carne di manzo oppure la carne di agnello.

Per i più indecisi, è possibile unire diverse tipologie di carne, come il manzo e il pollo, per un piatto ancora più completo.

Con Forma Carni potete scegliere carne ovina, bovina e suina preparata e confezionata negli stabilimenti di Macomer per darvi la qualità e tutto il sapore che desiderate, per rendere gustosi e saporiti i vostri piatti.

Ingredienti

Ecco gli ingredienti per 4 persone:

  • 300 g cous cous
  • 150 g spezzatino di manzo Forma
  • 150 g spezzatino di pollo
  • 20 g burro
  • 20 g olio extravergine d’oliva
  • 1 cipollotto
  • 1/2 cucchiaio sale grosso
  • pepe q.b.

E per chi vuole unire anche le verdure e i legumi:

  • 100 g di piselli o ceci
  • 1 carota
  • 2 zucchine
  • 3 pomodori maturi

Inoltre, se disponibili, potete unire delle spezie, come peperoncino, cumino, zenzero, aglio, coriandolo, noce moscata e chiodi di garofano.

Come cucinare il cous cous

Di facilissima esecuzione e molto versatile, generalmente vi basterà versare dell’acqua calda sul cous cous, aspettare pochi minuti e poi sgranare i chicchi con la forchetta e un filo d’olio. In generale, bastano 80 ml di acqua ogni 100 gr di cous cous, ma potete seguire le indicazioni presenti nella confezione.

Come preparare il cous cous di carne

In un’ampia casseruola versate la carne di manzo Forma a pezzetti, l’olio, le cipolle tritate, i pomodori tagliati in quattro e privati dei semi e le spezie che avete a disposizione. Coprire il tutto a filo d’acqua e lasciare cuocere per 1 ora.

Intanto pelate le carote e tagliatele insieme alle zucchine a tocchetti.

Aggiungete al sugo in cottura le carote, il pollo, i ceci o i piselli.

Cuocete per 30 minuti ed ultimate aggiungendo le zucchine già tagliate e un po’ di sale, proseguendo la cottura per altri 20 minuti.

Raccogliete il cous cous preparato in precedenza in un piatto fondo formando un cono e aggiungendo, se desiderate, il burro fuso. Fregate e sgranate la semola tra le mani o con l’aiuto di una forchetta.

Versate la carne al centro del cous cous, irrorate a piacere con due mestoli abbondanti di brodo di cottura caldo e servite.

Come servirlo

La maniera tipica di servire il cous cous è sicuramente quella di disporlo spianato su di un grande piatto rotondo, con la carne o il pesce e le verdure al centro: non ci sono piatti individuali. Per questo, viene utilizzato un tavolo basso e rotondo con gli ospiti seduti intorno.

Tradizionalmente viene mangiato con le mani facendo delle piccole palline, ma è possibile attingere con il proprio cucchiaio dal grande piatto rotondo posto al centro della tavola: ciò aumenta sicuramente lo spirito di condivisione. Per questo, può essere mangiato in famiglia o con gli amici nei periodi festivi.

Il brodo e le salse, invece, vengono generalmente serviti in ciotole differenti in modo che ciascuno possa servirsi a proprio piacimento.

Tuttavia, se non si è amanti di questo stile, si può sempre optare per servire il cous cous in piccole ciotole monoporzione.

Come abbinare il cous cous di carne

Data la consistenza e la ricchezza del cous cous, è possibile abbinarlo a un’insalata leggera con pomodoro e cetriolo, finemente tagliati e conditi con olio, sale e pepe oppure un’insalata composta da zucchine crude e tagliate a listarelle (tenendo solo la parte verde dell’ortaggio), cipolla, olive denocciolate condite con sale, pepe, olio e aceto.

Come conservare e riutilizzare il cous cous di carne

Si tratta di un piatto talmente comodo che può essere preparato in anticipo e conservato nel frigo in un contenitore ermetico per consumarlo in ufficio, a scuola oppure per pranzo e cena.

Generalmente, si può conservare fino a 4 giorni in frigorifero e anche congelare. Per farlo scongelare basterà tirarlo fuori dal freezer qualche ora prima di consumarlo, per poi magari scaldarlo brevemente in padella.

Se ne avete cucinato in abbondanza, non buttatelo via, ma realizzate delle polpette di cous cous oppure una golosa frittata con ciò che è avanzato.

Se, invece, ne è rimasta una piccola quantità nella confezione e non è ancora stato cucinato, è possibile cucinarlo utilizzando il brodo avanzato.

RICETTE & CONSIGLI

Tacos con carne macinata

I tacos sono una pietanza tipica della cucina tex-mex; si tratta di tortillas, simili alle nostre piadine, a base di farina di mais, piegate a metà per formare una mezzaluna e farcite con diversi ingredienti e condimenti.

Biscotti con strutto al posto del burro

In questo articolo spiegheremo come fare dei biscotti con strutto al posto del burro, ideali per una golosa merenda o per accompagnare il caffè o tè.

Carne cruda alla piemontese

La carne cruda alla piemontese è una ricetta della tradizione che può essere servita come antipasto, leggero, ricco di sapore e sofisticato. La ricetta originale piemontese prevede che la carne sia battuta al coltello.

Filetto di maiale alla griglia

Il filetto di maiale alla griglia è un secondo piatto magro e semplice da realizzare anche per chi non è esperto in cucina. Richiede però una particolare attenzione nella cottura perché altrimenti rischia di diventare asciutto e stopposo.

News Aziendali

È online il nuovo sito

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Nuova immagine per Forma Carni

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Forma, il BBQ dell’estate

Arriva l’estate. E con l’estate arriva la voglia di stare all’aperto, anche per pranzo o a cena. I Barbeque si accendono e le occasioni si moltiplicano, perché niente è più buono e coinvolgente di una bella grigliata in compagnia della famiglia o degli amici, nel...

WordPress Lightbox