Come scongelare la carne

7 Ago 2020

Congelare la carne è una soluzione pratica ed efficace per avere una buona riserva di cibo da utilizzare quando si ha fretta, oltre ad essere un metodo particolarmente utile al fine di evitare gli sprechi nell’economia domestica.

Che si tratti di carni rosse o bianche, crude o cotte, di tagli interi o macinati, la carne congelata è un ottimo modo per risparmiare tempo nella nostra routine, purché si seguano alcune regole fondamentali per scongelarla in totale sicurezza.

Così come il congelamento richiede alcuni importanti accorgimenti, dal confezionamento ottimale alla separazione dei singoli pezzi in pellicola trasparente in cui segnare la data, anche le operazioni di scongelamento della carne dovranno essere eseguite con estrema cura per non correre rischi per la salute.

Ecco quindi come scongelare la carne in modo sicuro ed evitare la proliferazione dei batteri nocivi e di pericolose contaminazioni.

Come scongelare la carne: tre metodi per farlo in sicurezza

Scongelare il cibo a temperatura ambiente è un errore molto comune e diffuso, commesso spesso per mancanza di tempo ma assolutamente da evitare per non incorrere in intossicazioni alimentari.

Tuttavia, se si ha poco tempo, è possibile trovare soluzioni alternative per scongelare la carne che consentono di estrarre dal freezer il cibo ancora congelato e prepararlo per la cottura senza esporlo a lungo alle contaminazioni batteriche.

Ecco quindi tre metodi sicuri e pratici per scongelare la carne in pochi minuti se si ha fretta o in 24 ore, se si ha più tempo a disposizione.

Dal freezer al frigorifero

Il modo più semplice, anche se non il più veloce, per scongelare i tagli di carne surgelata è trasferirli direttamente dal freezer al frigorifero, dove i singoli pezzi dovranno essere conservati dalle 12 alle 24 ore a seconda della pezzatura, possibilmente all’interno di un piatto che ne contenga in modo adeguato i succhi di scongelamento.

In caso di carne cruda è possibile inserire un veloce passaggio dal freezer all’acqua corrente prima di passare al frigorifero, sempre mantenendo il cibo all’interno di un piatto o di una ciotola e nella sua confezione di congelamento, meglio se sottovuoto.

Una volta decongelata è possibile conservare la carne uno o due giorni in frigorifero se si tratta di pollo, mentre la carne di manzo, quella di maiale o di vitello può durare più a lungo, dai 3 ai 5 giorni.

In acqua fredda

In caso abbiate poco tempo a disposizione potete optare per lo scongelamento in acqua fredda, sempre mantenendo la carne sottovuoto o all’interno del sacchetto in cui è stata conservata, purché non si superi la temperatura di 5°C, oltre la quale il cibo è più esposto alla contaminazione batterica.

Questo metodo abbrevia notevolmente i tempi permettendo di scongelare la carne in una o due ore, purché si proceda immediatamente con la cottura.

Con il microonde

Questo metodo è il più veloce in quanto consente di scongelare la carne a fette o anche i piccoli tagli utilizzando la funzione defrost.

È sufficiente, infatti, estrarla dalla sua confezione e posizionarla nell’apposito piatto del microonde per poi passare a selezionare il tasto, seguendo le istruzioni del proprio apparecchio.

In alcuni casi può non essere presente la funzione scongelamento, sarà allora sufficiente disporre la carne sul piatto e accendere il forno a microonde per soli 60 secondi, controllandone la cottura al termine, quindi proseguire per un altro minuto se necessario.

Anche in questo caso è indispensabile cuocere la carne immediatamente per evitare qualsiasi tipo di proliferazione batterica.

Scongelare la carne con la pentola: due metodi fai da te

Se non si possiede un microonde e si ha poco tempo a disposizione è possibile ricorrere a due metodi fai da te per scongelare la carne, in un caso utilizzando l’acqua calda mentre nell’altro si ricorre ad una pentola rovesciata, ecco come procedere.

Metodo dell’acqua calda

Per scongelare la carne senza il microonde ma in tempi altrettanto rapidi è possibile utilizzare una pentola di acqua riscaldata sui fornelli e utilizzare sacchetti da congelatore per evitare di rovinare il cibo.

Dopo aver inserito il sacchetto con la carne all’interno della pentola di acqua calda, è sufficiente attendere dai dieci ai quindici minuti perché si scongeli senza cuocersi e sia quindi pronta all’uso.

Solo allora sarà possibile estrarre la carne, asciugarla con cura e cucinarla secondo il modo di cottura preferito.

Metodo della pentola rovesciata

Quello della pentola capovolta è un altro metodo particolarmente consigliato a chi non ha molto tempo a disposizione e non possiede un microonde per procedere velocemente allo scongelamento della carne.

È sufficiente disporre la carne in un sacchetto di plastica accuratamente sigillato all’interno del lavello, al di sopra di una pentola in posizione rovesciata.

A questo punto è necessario poggiare al di sopra della carne un’altra pentola colma di acqua calda, che, infondendo velocemente calore, permetterà di scongelarla in soli cinque minuti o poco in base alla sua grandezza o spessore.

RICETTE & CONSIGLI

Ricetta pasta, zucca e salsiccia

La pasta con zucca e salsiccia è un primo piatto rustico e saporito perfetto per la stagione autunnale, che unisce in modo equilibrato dolcezza e sapidità per accontentare tutti i gusti. Questa accoppiata è un classico della cucina italiana particolarmente apprezzato...

Ricetta risotto con salsiccia

Il risotto con salsiccia è un gustoso primo piatto particolarmente apprezzato per il suo gusto deciso e l’invitante profumo, facile da preparare e adatto a qualsiasi occasione. Veloce ed economica, questa succulenta pietanza si prepara in pochi passaggi e secondo...

Ricetta salsiccia e patate

Quella tra salsiccia e patate è un’accoppiata vincente che conquista i palati degli amanti della carne e dei piatti tradizionali della cucina italiana, soprattutto per il gusto e la facilità di preparazione. Perfetto per una grigliata tra amici o per un pranzo in...

Ricetta polenta e salsiccia

La ricetta polenta e salsiccia è un piatto povero della tradizione gastronomica italiana, apprezzato e preparato soprattutto nei mesi invernali. L’origine della preparazione, infatti, è della zona settentrionale d’Italia e, in particolare, del Veneto. È una ricetta...

News Aziendali

È online il nuovo sito

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Nuova immagine per Forma Carni

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Forma, il BBQ dell’estate

Arriva l’estate. E con l’estate arriva la voglia di stare all’aperto, anche per pranzo o a cena. I Barbeque si accendono e le occasioni si moltiplicano, perché niente è più buono e coinvolgente di una bella grigliata in compagnia della famiglia o degli amici, nel...

WordPress Video Lightbox