Cos’è la carne biologica?

12 Feb 2021

Soprattutto negli ultimi 20 anni, sempre più persone hanno posto una maggiore attenzione al settore del biologico. La sensibilità nei confronti dell’ambiente e degli animali è in costante crescita. Tuttavia, per alcune persone si tratta solo di una moda da seguire: in questo articolo cercheremo di fare un po’ di chiarezza su alcuni concetti.

Ma partiamo da alcuni dati. Durante lo scorso lockdown gli italiani hanno privilegiato stili alimentari più salutari: tra febbraio e marzo 2020, le vendite di prodotti alimentari e bevande bio hanno segnato un +20,1% rispetto agli stessi mesi del 2019. La situazione è simile anche a livello globale, perché le vendite di prodotti alimentari biologici sono in costante crescita. Parliamo nel dettaglio della carne biologica: cos’è e perché sceglierla.

Cosa ricercano le persone nei prodotti bio?

Chi sceglie di acquistare alimenti biologici vorrebbe:

  • Prodotti ottenuti senza fare ricorso a sostanze chimiche sintetiche e a organismi geneticamente modificati.
  • Ridurre il più possibile l’impatto umano sull’ambiente e permettere al sistema agricolo e di allevamento di operare nel modo più naturale possibile.

Il salutismo, la ricerca di sicurezza alimentare, l’origine del prodotto, la sostenibilità e, quindi, un sistema alimentare giusto e rispettoso nei confronti dell’ambiente e del benessere animale sono gli elementi che caratterizzano la spesa di molte persone. Nelle nostre vaschette verdi confezionate troverete solo carne bio certificata, proveniente da allevamenti biologici.

Carne biologica e allevamento biologico: cosa sono esattamente?

La carne biologica, per poter davvero essere definita tale, deve provenire da allevamenti che rispettano dei disciplinari comunitari per la commercializzazione della carne bio. Un allevamento biologico, quindi, deve essere conforme alle direttive europee. In questo caso si rispetta il ritmo naturale di crescita degli animali, senza forzarli in alcun modo (come avviene invece con i metodi intensivi). Inoltre:

  • Per quanto riguarda il pascolo (condizioni climatiche permettendo), vengono garantiti al bestiame ampi spazi per muoversi liberamente.
  • Gli spazi coperti sono pensati in modo da rispondere alle loro esigenze specifiche.
  • Il bestiame dev’essere alimentato con almeno il 50% di prodotti di origine biologica, evitando organismi geneticamente modificati o altre sostanze non naturali, che negli allevamenti convenzionali purtroppo aumentano l’appetito e velocizzano una crescita che tutto è fuorché naturale.
  • Il bestiame dev’essere trasportato solo per brevi tragitti per non creare disagi e sofferenze.
  • In caso di malattia degli animali, l’allevamento biologico prevede il ricorso agli antibiotici solo in caso in cui le cure naturali non abbiano sortito l’effetto desiderato.

Perché scegliere la carne biologica?

Premettendo che le situazioni non corrette si possono trovare in entrambe le tipologie di allevamento, i vantaggi sono parecchi. La carne bio è meno grassa e dunque meno calorica rispetto alla carne “convenzionale”, con un maggior contenuto di grasso intramuscolare, che dà un maggior sapore alla carne. Avendo, inoltre, un basso tenore di acidi grassi saturi, il risultato pare essere benefico per la nostra salute. Gli antibiotici e in generale le sostanze chimiche negli allevamenti biologici, sono in misura molto inferiore, ma le due motivazioni per scegliere la carne bio restano in primo luogo il benessere animale e la limitazione dell’impatto ambientale. Dopotutto, sarebbe molto egoista il pensiero di dover privare un animale non solo della vita, ma anche di una vita dignitosa.

È comunque molto importante che il consumatore scelga consapevolmente e attentamente la carne che acquista, affidandosi agli allevamenti controllati e rispettosi del benessere animale e ambientale, proprio come quelli di Forma, così da poter avere certezza e garanzia su quello che sta acquistando.

La carne biologica ha un costo più alto rispetto a quello della carne normale, ma il benessere degli animali e la garanzia di avere una materia prima sana e di qualità valgono sicuramente l’investimento. Considerate, inoltre, che nelle case e nelle macellerie c’è uno spreco alimentare altissimo: anziché comprare chili e chili di carne, dei quali alcuni da buttare (sprecando così anche soldi), a quel punto non è meglio comprare meno, ma puntare sulla qualità?

Questioni controverse

  1. Non ci sono studi definitivi ed esaustivi sul valore nutrizionale delle carni bio rispetto a quelle convenzionali. E non si hanno ancora fonti certe che attestino che l’impatto ambientale è davvero minimo. Per esempio, è un bene non usare sostanze sintetiche per produrre i mangimi, ma se il mangime verde è importato e viaggia in container per migliaia di chilometri, ecco che l’effetto positivo sull’ambiente si riduce;
  2. Secondo alcuni studiosi, la definizione di biologico si riferisce solo al tipo di alimentazione e di terapie veterinarie, non significa necessariamente che l’animale cresca libero e all’aperto;
  3. Pare che, inoltre, non ci siano certezze per quanto riguarda la contaminazione chimica: alcuni studi hanno rilevato residui più elevati nelle carni bio, poiché gli animali allevati all’aperto possono restare più a lungo in contatto con eventuali contaminanti ambientali. Allo stesso tempo, gli animali all’aperto potrebbero contrarre più facilmente infezioni trasmesse da altri organismi;
  4. Alcuni studiosi fanno notare che “biologico” non è sinonimo di sicurezza, nonostante ci siano buone ragioni per acquistare carne bio.

Una cosa è certa: nel settore ci sono da fare ancora tantissimi studi a riguardo e si spera che le conoscenze reali ed effettive aumentino, in favore di un biologico che sia sano e rispettoso a tutti gli effetti.

RICETTE & CONSIGLI

Ricetta fregola e salsiccia

La fregola con salsiccia è un gustosissimo primo piatto tipico della tradizione gastronomica della Sardegna, che si prepara con un formato di pasta di semola molto conosciuto e tra i più antichi dell’Isola: la fregola sarda. Questo particolare formato di pasta è...

Ricetta sugo con salsiccia

Il sugo con salsiccia è un condimento saporito e sostanzioso, ottimo per realizzare un indimenticabile primo piatto di pasta: meglio se si tratta di tagliatelle o tortiglioni, ma può andar bene anche con le classiche pennette o per condire una squisita pasta al forno...

Ricetta lenticchie e salsiccia

La ricetta lenticchie e salsiccia è un piatto tipico della tradizione contadina, completo e sostanzioso che non tramonta mai. Non stiamo parlando di una cena raffinata o un pranzo da preparare al volo, ma di un piatto unico che richiede lunghe cotture…e con l’obbligo...

Ricetta funghi e salsiccia

La ricetta funghi e salsiccia è tra le più apprezzate durante la stagione autunnale, quando iniziano le scampagnate alla ricerca di funghi porcini e champignon! Un grande classico a cui non si può rinunciare, soprattutto in quelle serate più fresche, quando c’è...

News Aziendali

È online il nuovo sito

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Nuova immagine per Forma Carni

I nostri stabilimenti si trovano a Macomer, nel Marghine, ovvero nel cuore della Sardegna. Qui si sviluppa la nostra filiera e qui lavoriamo.

Forma, il BBQ dell’estate

Arriva l’estate. E con l’estate arriva la voglia di stare all’aperto, anche per pranzo o a cena. I Barbeque si accendono e le occasioni si moltiplicano, perché niente è più buono e coinvolgente di una bella grigliata in compagnia della famiglia o degli amici, nel...

WordPress Video Lightbox